Intesa Sanpaolo punta sulle polizze digitali

A
A
A
di Redazione 29 Gennaio 2019 | 11:17
Acquistata una partecipazione in Yolo, società d’intermediazione creditizia

Il gruppo Intesa Sanpaolo è entrato nel capitale di Yolo, il primo gruppo italiano di servizi e d’intermediazione assicurativa digitale, fondato da Simone Ranucci Brandimarte e Gianluca De Cobelli nel 2017. L’operazione è stata realizzata attraverso Neva Finventures, il corporate venture capital che fa capo a Intesa Sanpaolo Innovation Center e che investe in società fintech e in startup che intendono entrare in nuovi mercati e settori chiave quali la circular economy e data- driven economy. Neva Finventures ha guidato in qualità di lead investoril round (Series A round) da 5 milioni di euro, insieme a Barcamper Ventures (Primomiglio Sgr), ed ha nominato Alessia Truini, responsabile protezione di Intesa Sanpaolo Assicura, quale rappresentante del gruppo nel consiglio d’amministrazione di Yolo. Gli altri investitori che hanno partecipato al round sono Net Insurance e Miro Ventures.

Yolo è un player insurtech che svolge attività di intermediazione assicurativa esclusivamente in modalità digitale, in qualità di enabler tecnologico dei maggiori gruppi assicurativi e bancari. Yolo si rivolge al consumatore digitale tramite un’offerta di polizze on demand che consentono di accedere ad un nuovo modello di digital bancassurance e ad un’offerta ad hoc che risponde ai suoi bisogni. Tramite l’app dedicata è possibile sottoscrivere prodotti instant e pay per use su base giornaliera o mensile: dalla copertura viaggi, alla protezione volo e del proprio smartphone e coperture per attività sportive.

Il nuovo round di investimento segue i due precedenti realizzati nel 2017 e nel 2018 per quasi due milioni di euro, con la guida di Barcamper Ventures, e consentirà a Yolo di proseguire il percorso di sviluppo dimensionale e industriale. Grazie ai fondi ottenuti la società potrà infatti accelerare lo sviluppo tecnologico della piattaforma insurtech, consolidare la leadership sul mercato italiano e avviare il piano di sviluppo internazionale, oltre a potenziali operazioni di M&A.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Intesa, Messina perde sugli hedge

L’immobiliare di Intesa scommette sul lusso

Consulenti, il contratto ibrido è stato un flop

NEWSLETTER
Iscriviti
X