Aipb, le sfide future del private banking

A
A
A

Un settore in costante crescita sia in Italia che nel mondo. Il presidente dell’associazione Maurizio Zancanaro: “abbiamo come obiettivo trasparenza e una maggiore apertura al mercato”.

Daniel Settembre di Daniel Settembre10 novembre 2015 | 16:08

LE SFIDE FUTURE – Il settore del private banking tra una crescita sempre più solida e le sfide del futuro è stato al centro dell’evento organizzato da Aipb (l’Associazione italiana private banking) presso il teatro Barclays Nazionale di Milano. “Non vogliamo mostrarci come una lobby chiusa e nascosta: proprio per questo abbiamo aperto il forum del private banking al pubblico interessato a questo mercato in Italia”, ha commentato Maurizio Zancanaro, presidente di Aipb. “Negli ultimi tre anni ci siamo imposti una mission importante: dare dignità al mestiere del private banking, con l’obiettivo di essere sempre più trasparenti e aperti a tutte le istituzioni. Le sfide future? È sicuramente quello di puntare sui giovani che hanno abbracciato questa professione in uno dei segmenti più affascinanti del segmento bancario”, ha aggiunto Zancanaro.

CRESCITA NEL MONDO – Insomma, il trend di un’industria sempre più in crescita viene confermato anche da Andrea Viganò, country manager di BlackRock Italia, che nel suo intervento ha sottolineato come “la crescita interessi ogni area geografica del mondo, dai Paesi sviluppati come Europa e Stati Uniti, all’America Latina, Russia, Medio Oriente e, soprattutto la zona Asia Pacifico”. Viganò ha posto anche l’accento sulla tecnologia come propulsore dell’attività del private banker, citando il fenomeno dei robo-advisor che, seppur lontano da questo mondo, potrà nel tempo influenzare in maniera positiva anche il settore del private.

IL PRIVATE NELLE TAVOLE ROTONDE – Tante le tematiche che sono state sviluppate nel corso del convegno e della tavola rotonda in cui sono intervenuti Lorenzo Bassani di Barclays, Ferruccio Ferri di Ubs Fiduciaria, Leo De Rosa di Russo De Rosa Associati che hanno fatto il punto sul patrimonio famigliare tra holding di gestione, family office e evoluzione normativa e giurisprudenziale. Della multicanalità come nuova sfida del private banking ne hanno invece discusso alla tavola rotonda in cui hanno preso parte lo stesso Zancanaro, Davide Gatti di Anima Sgr, Paolo Molesini di Fideuram Intesa Sanpaolo Private Banking e Antonio Bottillo di Natixis Global AM. Presenti anche Matthieu David e Renato Guerriero di Candriam Investors Group che hanno fatto il punto sulla professione del nuovo private banking tra ricchezza e responsabilità. Pietro Martorella di Axa Investment managers Italia Sim si è invece soffermato su un caso di successo con la clientela privata in Francia per dare ai clienti sofisticati i benefici dell’investimento diretto nell’asset class immobiliare. Prima della chiusura dei lavori da parte del padrone di casa Zancanaro, è intervenuto Fabio Innocenzi, vicepresidente di Aipb, parlando della clientela del futuro del private banking.


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Fondi alternativi per l’economia reale

Cinque nuovi ingressi in Aipb

Per le fiduciarie è l’ora del consolidamento

Il Private banking al fianco delle imprese

I portafogli dei ricchi scelgono le polizze

I paperoni scelgono la protezione

Invertire la piramide

Cresce la raccolta del private banking italiano

Torna il Forum del Private Banking

Mifid 2, serve sempre più ricerca

Aipb, salgono a 119 i soci

Finanza e imprese, Aipb chiede interventi al governo

Polizze vita, AIPB: “Nessuna rivoluzione”

Dal tradizionalista al distaccato: che cliente private sei?

Innocenzi (Aipb): “Il private banking, un settore in crescita”

Il private banking punta sugli alternativi

Aipb, Maria Antonella Massari è il nuovo segretario generale

Forum Aipb: il ruolo dei consulenti per sostenere la ripresa

Innocenzi è il nuovo numero uno di Aipb

Banca Generali, Mossa chiama Ragaini per creare una nuova divisione di wealth management

Aipb: cambiare in scia ai nuovi orientamenti sulla retribuzione

Mps, al via la rivoluzione del private

L’Album della Finanza 2014: Bruno Zanaboni

Il private banker: dal sondaggio al Forum annuale Aipb

Zanaboni (Aipb): Bisogna ascoltare il private banker, non solo il cliente

Private banking, anche i clienti “upper” riscoprono il gestito

Con Banca Cesare Ponti il private banking diventa totalmente 2.0

Aipb ci spiega il private insurance

Il private banking va oltre la crisi

Taddei sale sulla nave Ersel

Aipb – Ecco la mappa della ricchezza italiana

A prova di private banker

Scudo Fiscale – Aipb stima 50 miliardi

Ti può anche interessare

DB-Commerz: Merkel fa spallucce

L’ipotesi di una fusione tra Commerz e Deutsche Bank crea divisioni nel governo federale. La c ...

Credem, su Carige arriva la smentita

Un comunicato stampa del Gruppo ha escluso l'interessamento per l'istituto ligure ...

Banca Generali e Candy Crush per le ricette di innovazione

Il confronto fra il ceo Mossa e Zacconi che ha creato il gioco su smartphone più famoso al modo. ...