Pf Awards 2016, è di Fideuram ISPB la medaglia d’oro nell’Analisi di mercato

A
A
A
Chiara Merico di Chiara Merico 16 Marzo 2016 | 10:11
Per lo spazio dedicato ai consulenti premiati nell’ambito del PF Awards 2016, il focus di oggi è su Arcangelo Biagio Di Cola, medaglia d’oro nella categoria Analisi di mercato.

Per lo spazio dedicato ai PF Awards 2016 in collaborazione con PF-Professione Finanza, il focus odierno è su Arcangelo Biagio Di Cola di Fideuram ISPB (nella foto), medaglia d’oro nella categoria Analisi di mercato.

UNA SCELTA NATURALE – “Dopo la laurea in Economia e Commercio con lode e con tesi in Tecnica Bancaria l’approdo nella promozione finanziaria era quasi una scelta naturale, oltre che voluta. Il continuo evolversi dei mercati e dei prodotti ha costituito una notevole spinta ad approcciare sin da subito la professione di promotore finanziario con competenza e professionalità”, sottolinea Di Cola. “Il carattere mutevole non solo dei mercati ma anche del contesto in cui svolgere la professione è stato l’elemento che mi ha affascinato di più e che mi ha permesso di trovare un contesto lavorativo emozionante e motivante, ma oltre a ciò l’elemento fondamentale è stato riconoscerne l’importanza sociale. Infatti la consulenza finanziaria che svolge un promotore finanziario è un’attività professionale rivolta a investitori privati con l’obiettivo di supportarli nella gestione del proprio patrimonio. Essa mira ad ottimizzare il profilo di rischio/ rendimento del portafoglio mobiliare del cliente, riducendo al contempo i costi di gestione. Si tratta di un’attività delicata, in quanto ha a oggetto il risparmio delle famiglie e la loro capacità di conseguire obiettivi di vita. Ovviamente per far ciò una parte importante del mio lavoro consiste nell’aggiornamento continuo, che non riguarda solo i mercati finanziari, ma coinvolge anche tematiche legate ad aspetti fiscali e giuridici. Sicuramente i miei clienti costituiscono tutti una storia a se stante, diverse sono le modalità attraverso le quali li ho approcciati, alcuni per conoscenza personale, altri per referrals. Ricordo con piacere lo svolgersi di una trattativa con un primario cliente di Roma, laddove avevo come competitor strutture di private banking di primarie istituzione bancarie italiane ed estere. La leva che ha fatto la differenza è stata, oltre l’approccio professionale e competente (come quello degli altri competito), la capacità di relazionarmi con il cliente, attraverso un’empatia che andava al di là della sola gestione del portafoglio finanziario. Questo ha fatto la differenza, e sta permettendo al rapporto di continuare, al di là dei pur soddisfacenti risultati prodotti nel tempo”.

UN LAVORO COMPLESSO E GRATIFICANTE – “Un’attività complessa e difficile ma allo stesso tempo gratificante, come quella del promotore finanziario, ha indubbiamente anche dei risvolti personali che devono essere attentamente valutati. Infatti la continua motivazione a essere sempre adeguato ai cambiamenti che si rincorrono continuamente, ha come contraltare la difficolta di staccare la spina. I mercati non dormono mai, come diceva Gordon Gekko nel celeberrimo monologo del film Wall Street. Ovviamente nuove sfide si aprono all’orizzonte della mia attività, l’auspicio è di essere sempre all’altezza del ruolo e delle responsabilità che mi competono”, spiega Di Cola. “La conoscenza dei mercati è il presupposto fondamentale per una corretta pianificazione finanziaria. Non si può correttamente allocare il risparmio senza comprendere le fasi del ciclo economico che influenzano gli andamenti di mercato. E’ questa la logica che mi ha spinto ad approfondire la tematica “Analisi di mercato”, argomento che presuppone una approfondita comprensione dei legami tra economia reale e finanza. Queste dinamiche influenzano le modalità con cui cerco di costruire i portafogli, avendo sempre come driver l’orizzonte temporale d’investimento e la propensione al rischio del cliente . Se la consulenza ha come stella polare una corretta analisi di mercato ne consegue una corretta gestione del rischio, coerentemente con rendimento atteso in linea con gli obiettivi delineati in fase di pianificazione con il cliente.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Fideuram ISPB, pandemia e polemiche

Fideuram Ispb, piatto ricco per Intesa

Intesa SP, un wealth management dalle uova d’oro

NEWSLETTER
Iscriviti
X