Promotori, training class: cosa sapete dell’asset allocation tattica?

A
A
A
di Chiara Merico 7 Marzo 2016 | 10:57
La risposta esatta alla domanda pubblicata venerdì, a proposito della gestione separata Inps, era quella contraddistinta dalla lettera A.

RISPOSTA “A”- La risposta esatta alla domanda pubblicata venerdì, a proposito della documentazione contrattuale, era quella contraddistinta dalla lettera A. La riproponiamo qui di seguito.

Per gli iscritti alla cd. gestione separata Inps:

A: sono previste due aliquote contributive. L’ammontare dell’aliquota è minore se vi è contemporanea titolarità di ulteriori rapporti assicurativi o di pensioni
B: è prevista un’unica aliquota contributiva
C: sono previste tre aliquote contributive. L’ammontare dell’aliquota varia in base al lavoro svolto dall’iscritto
D: sono previste tre aliquote contributive. L’ammontare dell’aliquota varia in base al reddito dell’iscritto

NUOVO QUESITO – La domanda di oggi nell’ambito della nostra training class dedicata alla formazione dei promotori finanziari riguarda l’asset allocation tattica. Mettetevi alla prova e tornate domani a verificare la risposta.

Quali sono le leve tradizionali alla base dell’implementazione dell’asset allocation tattica?

A: La volontà degli investitori di accrescere/diminuire il rischio dei propri investimenti
B: L’andamento del benchmark
C: Le condizioni socio-economiche degli investitori
D: Le aspettative di breve termine circa l’andamento dei mercati

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

NEWSLETTER
Iscriviti
X