Deutsche Bank: più tagli del previsto, sindacato in allarme

A
A
A
Avatar di Redazione 9 Novembre 2020 | 10:32
Il coordinamento Fabi all’interno del gruppo tedesco inconterà i vertici dell’azienda il prossimo 12 novembre.

Continuano le ristrutturazioni aziendali nel mondo bancario. Come riporta una nota apparsa sul sito di Fabi, la Federazione autonoma bancari italiani, Deutsche Bank nel nostro paese ha intenzione di dare corso a un piano che prevede l’uscita volontaria di 248 dipendenti tra marzo e dicembre 2021, e la chiusura di 14 sportelli bancari. “Gli esuberi inizialmente comunicati dalla banca a dicembre 2019 erano 217”, sottolinea la Fabi nella sua nota, “attraverso l’accesso al Fondo di solidarietà”.

Il coordinamento Fabi Deutsche Bank quindi non ci sta e ha chiesto un confronto con l’azienda, previsto per il 12 novembre: “Alla luce delle prime valutazioni sul contenuto dell’informativa”, si legge nella nota, “riteniamo che le tematiche delle ricadute occupazionali, della nuova occupazione, degli impatti relativi alla mobilità geografica e riconversione professionale, dovranno essere considerati gli elementi centrali della negoziazione“.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Banche: un trimestre da incorniciare per Deutsche Bank

Reti e conti correnti, ecco chi costa di più (e chi meno)

Deutsche Bank, super tris di acquisti per Private e Wealth Management

NEWSLETTER
Iscriviti
X