Consulenti, Ubp vuole il Wealth Management di Danske Bank

A
A
A
di Redazione 1 Luglio 2021 | 10:29

Union Bancaire Privée (Ubo) e Danske Bank hanno annunciato un accordo con il quale Ubp acquisirà l’attività di Wealth Management di Danske Bank svolta a Lussemburgo tramite Danske Bank International (Dbi). L’operazione, che consiste in una cessione di attività, è soggetta all’approvazione delle competenti autorità regolatorie e si prevede che sarà finalizzata nel quarto trimestre 2021.

Presente in Lussemburgo sin dal 1976, DBI è specializzata nel private banking internazionale e annovera clienti in quasi 60 Paesi del mondo. La clientela della banca è composta principalmente di privati dei Paesi nordici (in primo luogo la Danimarca) e residenti al di fuori dei loro Paesi di origine, ma soprattutto in Europa. UBP è presente in Lussemburgo dal 2002 e opera tramite le sue affiliate Union Bancaire Privée (Europe) S.A., attiva nel Wealth Management, e UBP Asset Management (Europe) S.A. Con questa acquisizione UBP, i cui patrimoni in gestione ammontavano a CHF 147,4 miliardi al 31 dicembre 2020, continuerà ad ampliare le sue attività in Lussemburgo dove la Banca, una volta portata a termine l’operazione, gestirà patrimoni per circa CHF 33 miliardi.

Guy de Picciotto, ad di UBP, ha dichiarato: «Questa operazione conferma la nostra volontà di espandere la presenza in Lussemburgo, che da alcuni anni è diventato il polo finanziario europeo di UBP. Si inserisce perfettamente nella nostra strategia di crescita sui mercati dei Paesi nordici. Inoltre, l’arrivo di team di professionisti esperti in materia bancaria e di investimenti ci consente di potenziare l’offerta e il know-how per questi clienti nonché il nostro management locale.»

Glenn Söderholm, Head of Personal & Business Customers presso Danske Bank, ha aggiunto: «Crediamo di aver trovato in UBP il partner giusto per i nostri clienti, che continuerà a rispondere alle loro esigenze personali offrendo i più elevati standard qualitativi e, nel contempo, sarà un buon datore di lavoro per i nostri qualificati e motivati dipendenti.»

I termini finanziari dell’operazione non sono stati resi noti.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Tre titoli per investire nel Vecchio Continente

Scandalo Danske Bank, coinvolte dieci banche

NEWSLETTER
Iscriviti
X