Articoli con tag : ape social

Una pensione minima anche per i giovani. Ecco il piano

di Redazione

650 euro al mese per chi ha 20 anni di contributi, che possono aumentare di 30 euro al mese per ogni anno in più fino a  un massimo di 1.000 euro. E’ questo il piano di garanzia per i giovani e per i 40enni presentato ieri dal consigliere economico della presidenza del Consiglio, Stefano Pat ...

continua

Pensione, ecco le scadenze per l’Ape social

di Redazione

Al via le domande per il pensionamento anticipato. I criteri di assegnazione riguardano persone disoccupate e disabili con almeno 63 anni e con ammortizzatori sociali esauriti e anche lavoratori precoci con almeno 41 anni di contributi. La platea potenziale per il 2017 è di 60mila persone (35mila p ...

continua

Ape Social al via, ecco quali sono i requisiti

di Redazione

Il presidente del Consiglio, Paolo Gentiloni, ha firmato il decreto attuativo dell’Ape social, l’anticipo pensionistico destinato ai lavoratori con almeno 63 anni di età e 30 di contributi che si trovano in condizioni di difficoltà economica a 3 anni e 7 mesi massimo dalla pensione. Ape social ...

continua

Pensioni, Ape social e minime: tutte le novità spiegate

di Redazione

Dalla riforma del governo arrivano tante novità anche in materia previdenziale. Il budget per le pensioni sale a 7 miliardi, uno in più rispetto a quelli promessi ai sindacati nel corso degli ultimi mesi. “C’è la 14esima per le pensioni basse e l’Ape per consentire a chi lo vuole di lasciar ...

continua

Pensione anticipata? Un quarto se la mangiano banche e assicurazioni

di Redazione

L’accordo tra governo e sindacati sulle pensioni, contiene un’incognita, scrive Repubblica.it. Un nodo non sciolto che ha rischiato di far deragliare l’intera trattativa: a chi garantire un’Ape gratuita. L’anticipo pensionistico di tre anni e sette mesi rispetto ai requ ...

continua

Ape Social, in arrivo il prestito pensionistico gratuito

di Redazione

Si chiama “Ape social” ed è il prestito pensionistico al quale sta lavorando il governo per le categorie disagiate e più meritevoli di tutela. In questi casi la penalizzazione sull’assegno sarà molto più bassa. Beneficiari saranno in primis i disoccupati (per i quali la soglia del peso del ...

continua
NEWSLETTER
Iscriviti
X