Arrivano i Pir di Fideuram Ispb

A
A
A
Chiara Merico di Chiara Merico 10 Aprile 2017 | 10:27
La società guidata da Paolo Molesini presenta i suoi tre prodotti Pir compliant denominati: “Piano Bilanciato Italia 30”, “Piano Bilanciato Italia 50” e “Piano Azioni Italia”,

IL LANCIO – Fideuram – Intesa Sanpaolo Private Banking annuncia il lancio dei propri “Piani Individuali di Risparmio” (Pir): la formula di investimento finanziario che punta ad instaurare un legame virtuoso tra il risparmio privato e l’economia reale, sulla scia di analoghe esperienze avviate in altri stati europei, come Francia e Gran Bretagna. La nuova gamma di prodotti, sviluppata da Fideuram Investimenti Sgr, permette ai risparmiatori di beneficiare dell’esenzione fiscale prevista dalla normativa, per investimenti fino a 30mila euro l’anno, per un massimo di 150mila euro in 5 anni, se si mantiene l’investimento per l’intero arco temporale. Inoltre, rispettando i requisiti dell’investimento al 70% su emittenti italiani, comprese le Pmi, i Pir massimizzano la diversificazione, utilizzando al meglio i margini concessi dalla quota libera, pari al 30%, con possibile accesso a differenti mercati.
TRE PRODOTTI – In occasione del Salone del Risparmio, Fideuram – Intesa Sanpaolo Private Banking presenta i suoi tre prodotti Pir compliant denominati: “Piano Bilanciato Italia 30”, “Piano Bilanciato Italia 50” e “Piano Azioni Italia”, che prevedono tre livelli crescenti di equity, al 30%, 50% e 90% rispettivamente. Questi strumenti – in grado di arricchire e differenziare il portafoglio prodotti che consulenti finanziari e private banker potranno proporre alla clientela – sosterranno le potenzialità di crescita del tessuto produttivo del nostro Paese e potranno attrarre non solo la clientela retail ed affluent, ma anche quella private, più attenta a soluzioni a maggior contenuto azionario, in grado di massimizzare il beneficio fiscale, spiega una nota della società. La gestione strategica dei prodotti – affidata al team di Fideuram Investimenti dedicato al mercato italiano – mette a frutto la conoscenza dei comparti finanziari e la riconosciuta expertise nelle dinamiche economiche del nostro paese. “Ho molta fiducia nelle potenzialità di crescita del tessuto produttivo italiano e ritengo che l’investimento nei PIR possa consentire di puntare ad un apprezzamento del valore dei nostri risparmi, sostenendo l’economia reale del nostro Paese”, ha dichiarato Paolo Molesini, amministratore delegato di Fideuram – Intesa Sanpaolo Private Banking.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Fideuram Ispb, piatto ricco per Intesa

Intesa SP, un wealth management dalle uova d’oro

Fondi comuni, Intesa Sanpaolo campione 2017

NEWSLETTER
Iscriviti
X