Articoli con tag : mazziero

Italia in recessione tecnica

di Gianluigi Raimondi

Il fermo di parte delle attività nel Nord Italia a seguito delle infezioni da coronavirus e il possibile allargamento alle altre regioni colpisce un quadro economico già fragile con cassa integrazione in aumento. Mazziero Research abbassa quindi le stime PIL al 1° trimestre da +0,1% a -0,1%; la s ...

continua

Pil verso un terzo trimestre piatto. Le stime di Mazziero Research

di Stefano Fossati

A cura di Mazziero Research L’Istat ha rivisto l’intera serie storica dei conti trimestrali con effetti anche sulle variazioni del Pil al secondo trimestre 2019, passato da 0% al +0,1%. I dati deboli di produzione industriale ci hanno portato ad abbassare la stima del Pil nel terzo trime ...

continua

Italia: 16 mesi e 100 miliardi di debito pubblico in più, 1.815 euro a testa

di Gianluigi Raimondi

“Sedici mesi: questo è il tempo intercorso dal superamento dei 2.300 miliardi di debito e il nuovo record storico a 2.410 miliardi. In meno di un anno e mezzo abbiamo bruciato 100 miliardi, che per ciascun residente italiano corrispondono a 1.815 euro, neonati compresi. Ora fatevi un conteggi ...

continua

Italia, due mesi da record per il debito pubblico e Pil in stagnazione

di Gianluigi Raimondi

“Il debito pubblico italiano ha registrato due mesi da record: 2.389 miliardi e poi oltre quota 2.400. Nel frattempo il Pil accusa una stagnazione e la mia stima annuale è del +0,1%“. L’avvertimento arriva da Maurizio Mazziero, fondatore della Mazziero Research, che di seguito de ...

continua

Debito in calo momentaneo: la recessione in tre scenari

di Finanza Operativa

A cura di Maurizio Mazziero, MazzieroResearch La linea rossa del grafico indica i valori ufficiali del debito pubblico, siamo a 2.345 miliardi (valore relativo a novembre e pubblicato da Banca d’Italia il 15 gennaio); NUOVO RECORD! La linea grigia mostra l’evoluzione futura secondo le  ...

continua

Italia affetta da un morbo insanabile

di Finanza Operativa

A cura di Mazziero Research Debito italiano ai massimi di sempre, equilibrio tra entrate e uscite fuori controllo, crescita in rallentamento e, in prospettiva, a rischio recessione. L’Italia è affetta da un morbo insanabile, in cui lo sperpero del denaro pubblico si accompagna a misure infruttuos ...

continua

Italia, debito pubblico ai massimi dell’anno. Le stime di Mazziero Research

di Finanza Operativa

Le stime Mazziero Research indicano un debito a luglio 2018 in forte aumento a 2.343 miliardi (intervallo di confidenza tra 2.339 e 2.347 miliardi) che coinciderà con i massimi annuali; si scenderà ad agosto a circa 2.328 miliardi per giungere a dicembre a una cifra compresa tra 2.300 e 2. ...

continua

“Toro Invecchiato”, ecco come cautelarsi. La conferenza all’ItForum

di Finanza Operativa

Numerose nubi coprono i mercati azionari e obbligazionari e in Italia l’orizzonte appare ancora più cupo per il riaccendersi dei timori sulla sostenibilità del debito pubblico. Apparentemente al riparo da tutto ciò, il settore delle commodity continua a presentarsi in buona salute, con un petro ...

continua

Caccia alla migliore materia prima per il 2018

di Finanza Operativa

A cura di Mazziero Research La miglior materia prima del 2016, il succo d’arancia, conquista la maglia nera nel 2017, anno in cui il palladio segna un progresso del 50 percento. Apertissima la sfida per il 2018, con il caffè tra i migliori candidati. Un anno coi fiocchi per palladio, legname e ra ...

continua

Debito e crescita a braccetto

di Finanza Operativa

a cura di Mazziero Research Una crescita come non la si vedeva da anni, con un PIL che secondo le nostre stime salirà dell’1,6% quest’anno e dell’1,7% l’anno prossimo. Tornerà a crescere l’inflazione, con rincari che già si iniziano a percepire nei prodotti ad alta frequenza di acquisto ...

continua

Oro vs Bitcoin, un acceso dibattito al Lantern Fund Forum di Lugano

di Finanza Operativa

Meglio puntare sull’oro o sulle criptovalute come il Bitcoin? Oppure su entrambi in modi diversi? L’opinione di Maurizio Mazziero (Mazziero Research) ai microfono di FinanzaOperativa a margine del Lantern Fund Forum di Lugano. Clicca qui per vedere la videointervista a Mazziero, che parl ...

continua

Italia, debito stabile. Ma aumenterà il mese prossimo

di Finanza Operativa

Le stime Mazziero Research segnalano un debito pubblico italiano stabile nel mese di settembre a 2.280 miliardi, ma che aumenterà il mese successivo a 2.291 miliardi. Il debito a fine anno viene ora previsto in una forchetta tra 2.272 e 2.280 miliardi. Analisi, stime e un’ampia rassegna de ...

continua

Debito in forte calo: stima a 2.276 miliardi. Stabile il mese prossimo

di Finanza Operativa

a cura di Mazziero Research Dopo aver segnato il nuovo record del debito pubblico a 2.300 miliardi, le nuove stime Mazziero Research segnalano un forte calo per il mese di agosto a 2.276 miliardi, mentre il mese successivo resterà pressoché stabile a 2.279 miliardi. Il debito a fine anno viene o ...

continua

La crescita c’è, il debito pure

di Finanza Operativa

a cura di Maurizio Mazziero La ripresa c’è, forse non sarà strutturale, quasi certamente è solo trainata dal ciclo economico europeo, ma finalmente c’è: aumenta la produzione industriale e la crescita del PIL, migliora l’occupazione e l’inflazione resta per il momento contenuta. Purtropp ...

continua

Debito pubblico italiano, ancora un aumento prima della discesa

di Finanza Operativa

A cura di Mazziero Research Sale anche a novembre, secondo le stime Mazziero Research, il debito pubblico italiano a 2.231 miliardi,. Che però diminuirà (ma meno del previsto) sul dato di dicembre chiudendo l’anno a 2.216 miliardi. Gli aggiustamenti contabili di fine anno che fanno sce ...

continua

Debito pubblico in calo. Ma è solo una discesa momentanea

di Finanza Operativa

A cura di Maurizio Mazziero, Mazziero Research Il dato del debito pubblico pubblicato oggi da Banca d’Italia si riferisce a novembre 2015 ed è pari a 2.212 miliardi, in linea con le nostre stime che lo davano pressoché invariato rispetto a ottobre. Forte ripiegamento per il dato di fine anno, ch ...

continua
NEWSLETTER
Iscriviti
X