Pir che partenza: Eurizon, 30 milioni di raccolta in 7 giorni

A
A
A
di Marco Muffato 7 Marzo 2017 | 08:25
Per l’a.d. Corcos “i piani individuali di risparmio sono uno strumento straordinario”.

La raccolta complessiva a regime in Italia dei piani individuali di risparmio (Pir) può arrivare a 16 miliardi, dei quali 10 dal retail e 6 dagli investitori istituzionali. E’ la stima di Eurizon Capital (gruppo Intesa Sanpaolo) che per primo ha iniziato a distribuire questi prodotti: nella prima settimana la sua raccolta è stata di 30 milioni. “I Pir sono uno strumento straordinario, che possono canalizzare in modo stabile e duraturo risorse verso le imprese, in particolare le Pmi”, ha affermato Tommaso Corcos, amministratore delegato di Eurizon Capital, nel corso della presentazione dei Piani individuali di risparmio (Pir),distribuiti per primi dalla sua Sgr controllata Eurizon Capital. “Non ci diamo target di raccolta perche’ sarebbero in contrasto con la natura del prodotto”, aggiunge Stefano Barrese, responsabile Banca dei Territori di Intesa Sanpaolo ma si stratta una ulteriore opzione nel risparmio gestito, la migliore alternativa per generare valore sugli investimenti”. La Sgr di Intesa nel comparto dei Pir ha differenziato tre diversi profili di rischio, con il 20%, 40% e 70% di peso azionario.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti