Consulenti finanziari, training class: mettetevi alla prova con gli intermediari

A
A
A
di Chiara Merico 4 Luglio 2017 | 15:46
La risposta esatta alla domanda pubblicata venerdì, a proposito del Testo unico della finanza, era quella contraddistinta dalla lettera A.

RISPOSTA “A” – La risposta esatta alla domanda pubblicata venerdì, a proposito del Testo unico della finanza, era quella contraddistinta dalla lettera A. La riproponiamo qui di seguito.

Secondo l’articolo 2 del decreto legislativo n. 58/1998 (Testo Unico della Finanza):

A: la Banca d’Italia e la Consob, nei casi di crisi o di tensioni sui mercati finanziari,tengono conto degli effetti dei propri atti sulla stabilità del sistema finanziario degli altri Stati membri.
B: il Parlamento Europeo collabora con il Ministero dell’economia e delle finanze per la stesura di atti e regolamenti
C: la Commissione Europea cura la pubblicazione di tutti i regolamenti e i provvedimenti di carattere generale emanati dalla Consob
D: l’Unione Europea stabilisce termini e procedure per l’adozione di atti e regolamenti emanati dalla Banca d’Italia.

NUOVO QUESITO – La domanda di oggi nell’ambito della nostra training class dedicata alla formazione dei consulenti finanziari riguarda gli intermediari. Mettetevi alla prova e tornate domani a verificare la risposta.

Gli intermediari che producono o dispongono la produzione di ricerche in materia di investimenti, che sono o potranno essere divulgate ai loro clienti o al pubblico:

A: devono nominare un comitato di esperti che vigili sull’indipendenza degli analisti finanziari coinvolti nella produzione delle ricerche che si trovino in situazione di potenziale conflitto di interessi con coloro ai quali le ricerche sono divulgate
B: possono promettere trattamenti di favore agli emittenti degli strumenti finanziari oggetto di ricerca
C: necessitano dell’autorizzazione dell’autorità di vigilanza per compiere le operazioni suggerite dagli analisti finanziari coinvolti nella produzione delle ricerche che si trovino in situazione di potenziale conflitto di interessi con coloro ai quali le ricerche sono divulgate
D: adottano misure che garantiscano l’indipendenza degli analisti finanziari coinvolti nella produzione delle ricerche che si trovino in situazione di potenziale conflitto di interessi con coloro ai quali le ricerche sono divulgate

 

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Consulenti finanziari, training class: mettetevi alla prova con il codice deontologico Anasf

Consulenti finanziari, training class: mettetevi alla prova con il risparmio amministrato

Consulenti finanziari, training class: mettetevi alla prova con la prova valutativa

NEWSLETTER
Iscriviti
X