Visco (Banca d’Italia): banche e fondi hanno retto bene alla crisi

A
A
A
Marcello Astorri di Marcello Astorri 29 Maggio 2020 | 12:13
Il governatore ha rassicurato sulla tenuta del sistema bancario italiano. Nubi minacciose si addensano sul pil: previsto in picchiata fino al 13% per il 2020

Il vento della tempeste soffia forte sull’economia italiana, ma banche e fondi comuni hanno resistito bene ai primi assalti della crisi. Un po’ meno il pil della penisola, visto nelle peggiore delle ipotesi a -13% per quest’anno. A dirlo è il governatore della Banca d’Italia Ignazio Visco nelle considerazioni finali della relazione annuale di via Nazionale, presentata il 29 maggio alla stampa. “Le banche italiane si trovano ad affrontare la crisi in una posizione di maggiore forza rispetto a quella in cui si trovavano prima della doppia recessione del 2008-2013”, ha commentato Visco, “I bilanci sono stati liberati di gran parte dei crediti deteriorati, diminuiti di due terzi negli ultimi quattro anni. Nel primo trimestre di quest’anno la condizione patrimoniale del settore bancario è ulteriormente migliorata; vi ha contribuito la scelta di non distribuire dividendi, seguendo le raccomandazioni delle autorità di vigilanza”.

Il governatore ha poi precisato che, per il momento, non si sono registrate tensioni sul fronte della liquidità e i depositi al dettaglio hanno continuato a crescere. “Le conseguenze della crisi sono state fino a oggi modeste anche per gli investitori istituzionali”, ha proseguito Visco, “Il forte calo dei prezzi delle attività finanziarie e l’aumento della loro volatilità hanno causato una diminuzione dell’indice di solvibilità delle compagnie assicurative, che rimane tuttavia ampiamente superiore ai minimi regolamentari”. È parso resiliente alla crisi anche il settore del risparmio gestito: “Le rilevanti richieste di rimborso nel comparto dei fondi comuni sono state soddisfatte in modo ordinato, anche grazie ai limiti agli investimenti in attività illiquide previsti dalla normativa nazionale”.

La Banca d’Italia, nella sua relazione, ha messo inoltre l’accento sul rischio che la crisi ampli le disuguaglianze andando a colpire maggiormente le famiglie più povere. Non buone, infine, anche le previsioni sul pil italiano: l’incertezza è forte sulla ripresa e quest’anno il pil potrebbe subire una contrazione tra il -9% e il -13%.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Board Bce, l’Italia candida Panetta

Titoli di Stato, in aprile boom di acquisti dall’estero

Bankitalia: servono diplomazia e buon senso con l’Ue

Conto Arancio, mazzata di Bankitalia

Btp: che rivincita dopo il flop Italia

Carige, terremoto ai vertici

Capitali, 40 miliardi in fuga dall’Italia

Banche, calano le sofferenze. Ma attenzione ai titoli tossici

Bilanci delle sim e delle sgr, ecco che cosa cambia

Fondi comuni, che stangata in dieci anni

Bcc a una svolta, dite la vostra sulla nuova vigilanza

Arbitro bancario, ecco le reti nel mirino

Tutela del risparmio, audizione di Visco (Bankitalia) al Senato

Bufera su Bsi in Italia

Ubi Banca e Bper salgono in borsa dopo nota Bankitalia

Social lending made in Italy, cosa dice la nuova (?) legge

Banca d’Italia pubblica le attese Disposizioni in tema di social lending

Sanzioni per banche e manager, più poteri a Bankitalia

Intermediari e rischi, Bankitalia accetta suggerimenti fino al 18 dicembre

Bankitalia: 20 società in amministrazione straordinaria

Remunerazioni top presso banche e sim, Bankitalia detta le scadenze

Intermediari in difficoltà, da Bankitalia la lista delle procedure di amministrazione straordinaria

Banche, Visco: la vigilanza sta seguendo “casi gravi ma non gravissimi”

C’è più oro nei forzieri di Via Nazionale

Banche in affanno, sei nuove procedure da inizio anno

Vigilanza sugli intermediari, Bankitalia si riorganizza

Visco (Bankitalia): necessaria crescita e unione piena

Bankitalia: il reddito delle famiglie calerà ancora

Banche, Visco ritocca le garanzie per i finanziamenti dalla Bce

Bankitalia, un faro sugli stipendi dei manager

Promotori finanziari, la spinta arriva dai depositi

Spending review: bye bye Isvap e Covip, arriva l’Ivarp

Fiduciarie, con la riforma nuove regole antiriciclaggio

Ti può anche interessare

Consulentia 2020, il video di presentazione

Sono state recentemente comunicate le date della prossima edizione di ConsulenTia. L’evento de ...

Truffe, lo Schema Ponzi sullo Stretto

Una maxi truffa a danno di oltre cento risparmiatori in tutta Italia. Su richiesta della Procura del ...

Carmignac, nuovo webinar per i consulenti

E’ stato comunicato il prossimo webinar organizzato da Carmignac dal titolo “Rendez vous set ...

NEWSLETTER
Iscriviti
X