Fineco, un modello sempre sempre utile

A
A
A
di Gianluigi Raimondi 10 Maggio 2022 | 13:24

FinecoBank ha chiuso i primi tre mesi del 2021 con un utile netto di 123,6 mln di euro, in crescita del 30,5% rispetto allo stess periodo dello scorso anno e con ricavi totali per 255,7 mln,in aumento del 23,2%. Il Cost Income ratio è ora al 27% e il Ct1 al 19,31%.

“Il primo trimestre dell’anno si chiude con risultati ancora una volta molto solidi, grazie a un modello di business efficiente e sostenibile in grado di affrontare con successo anche fasi complesse come quella attuale – ha commentato Alessandro Foti, ad e dg di FinecoBank – Una fase a cui Fineco risponde con un’offerta di servizi di consulenza evoluti, volti a soddisfare tutte le esigenze della clientela, anche le più sofisticate. Questi risultati confermano che i nostri clienti continuano a premiare la trasparenza dell’approccio Fineco e la completezza dei servizi finanziari riassunti nel concetto di “one stop solution”, rafforzando la sostenibilità della Banca nel lungo termine. Infine, siamo particolarmente soddisfatti del dato di raccolta di aprile, che conferma l’elevata qualità del mix di nuovi flussi, favorito dal crescente interesse dei clienti per una gestione più attenta e consapevole dei propri risparmi. Un trend che si sta intensificando nel tempo, e che Fineco ha intenzione di continuare a cogliere anche nei prossimi mesi grazie a un’offerta in continua evoluzione che si è arricchita nelle scorse settimane di un’innovativa gamma di soluzioni di portafoglio basate su strumenti passivi sviluppata da Fineco Asset Management”.

I Total Financial Assets al 31 marzo 2022 si attestano a 106,8 miliardi di euro, in crescita del 10,1% rispetto a marzo 2021. Il saldo della raccolta gestita risulta pari a 53,7 miliardi, in rialzo dell’11,7% a/a, il saldo della raccolta amministrata risulta pari a 22,8 miliardi (+12,1% a/a), il saldo della raccolta diretta risulta pari a 30,4 miliardi (+5,8% a/a).

In particolare, i TFA riferibili alla clientela nel segmento Private Banking, ossia con asset superiori a 500.000 euro, si attestano a 47,1 miliardi, in rialzo del 12,6% a/a.

Nel primo trimestre 2022 la raccolta è stata pari a 2,8 miliardi, confermandosi solida anche in una fase di mercato particolarmente complesso. L’asset mix si è mostrato positivamente orientato verso il risparmio gestito, pari a 0,9 miliardi. La raccolta amministrata si è attestata a 1,0 miliardi, mentre la raccolta diretta è stata pari a 0,9 miliardi.

Da inizio anno la raccolta in “Guided products & services” è stata pari a 0,8 miliardi, confermando l’apprezzamento da parte della clientela e attestandosi al 76% del totale AUM rispetto al 74% di marzo 2021.

Al 31 marzo 2022 la Rete dei consulenti finanziari è composta da 2.854 unità, distribuite sul territorio nazionale con 421 negozi finanziari (Fineco Center). La raccolta nei primi tre mesi dell’anno tramite la Rete di consulenti finanziari è stata pari a 2,5 miliardi.

Si segnala che al 31 marzo 2022 Fineco Asset Management gestisce masse per 25,6 miliardi, di cui 15,2 miliardi relativi a classi retail (+33,0% a/a) e €10,4 miliardi relativi a classi istituzionali (+61,6% a/a).

Nei primi tre mesi del 2022 sono stati acquisiti 27.683 nuovi clienti. Il numero dei clienti totali al 31 marzo 2022 è di 1.444.710.

 

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Reti Champions League, continua la supremazia di Fineco

Fineco: la raccolta non ha paura

Fineco promossa nel patrimonio

NEWSLETTER
Iscriviti
X