Zurich: continua crescita della top-line

A
A
A
di Redazione 10 Novembre 2022 | 08:40

Zurich Insurance Group ha chiuso il terzo trimestre continuando nella  crescita della top-line econfermando una solida posizione di solvibilità.

Nel dettaglio, ecco i dati salienti relitivi al quarter:

  • Premi lordi contabilizzati per il ramo danni in aumento dell’8%, con una crescita del 13% su base omogenea;
  • Impatto netto dell’uragano Ian stimato a 550 milioni di dollari al lordo delle imposte.
  • Sul ramo vita, la nuova produzione APE (annual premium equivalent) è cresciuta del 2% su base omogenea, con margini interessanti pari al 26.5%,
  • I premi lordi contabilizzati di Farmers Exchanges sono cresciuti dell’11%, grazie all’inclusione del portafoglio di MetLife e a un miglioramento del pricing
  • Prosegue la strategia incentrata sul cliente, con un aumento netto di circa 1.1 milioni di nuovi clienti retail dall’inizio dell’anno
  • Posizione patrimoniale molto solida, con uno Swiss Solvency Test ratio stimato al 252% al 30 settembre 2022.

George Quinn, Group Chief Financial Officer, ha dichiarato: “Il Gruppo continua a essere sulla buona strada per superare gli obiettivi strategici e finanziari per il periodo 2020-2022. Abbiamo registrato forti aumenti dei premi in tutte le attività del Gruppo, in particolare nel ramo Danni nordamericano, dove gli aumenti delle tariffe hanno determinato una crescita a doppia cifra della top-line. Prevediamo che l’andamento dei margini per le nostre attività assicurative commerciali si mantenga positivo fino al 2023. Il ramo Vita continua a registrare trend operativi positivi, controbilanciati dagli effetti di un dollaro forte e da mercati finanziari più deboli. La nostra posizione patrimoniale è eccellente e i buoni risultati ottenuti in questo ciclo strategico ci posizionano positivamente, in attesa di illustrare il piano per il prossimo ciclo triennale in occasione del nostro Investor Day”.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti