Capitali in uscita da Wall Street, investitori puntano su azionari Europa

A
A
A
di Luca Spoldi 23 Febbraio 2018 | 16:09

Borse europee ancora attraenti

E’ il momento giusto per investire sull’azionario europeo? A giudicare dal nervosismo dei mercati delle ultime settimane la risposta pare tutta meno che scontata, soprattutto nel caso dei listini di paesi come l’Italia che soffrono l’incertezza dello scenario politico e il rischio di una significativa affermazione di movimenti anti-sistema, eppure a giudicare dai flussi dei fondi comuni gli investitori sembrano ritenere che nel vecchio continente vi siano maggiori opportunità che a Wall Street.

Da inizio anno fondi Usa in rosso di 22 miliardi

Nella sola settimana terminata il 21 febbraio, secondo quanto riporta l’agenzia Bloomberg che cita dati Bank of America Merrill Lynch, i fondi investiti in azioni americane hanno registrato disinvestimenti netti per 2,4 miliardi di dollari che si sommano ai deflussi già visti da inizio anno. Nella stessa settimana i fondi azionari europei hanno segnato una raccolta netta positiva per 3 miliardi di dollari. Da inizio 2018 i fondi Usa incassano così un deflusso netto di 22 miliardi di dollari, quelli europei un afflusso netto di 15 miliardi.

Valutazioni, tassi e dividendi piacciono agli investitori

Spiegano la maggiore attrattività, almeno in termini relativi, dei mercati europei rispetto a quelli statunitensi valutazioni meno elevate, rendimenti in termini di dividendi tra i più elevati al mondo e tassi sui Bund decennali tornati sullo 0,65% (mentre sui Btp italiani, complici i timori di natura politica, il rendimento è ormai stabilmente sopra il 2%, ndr). Infine, a differenza di Wall Street, sui mercati europei non si trovano titoli high-tech con valutazioni stratosferiche come i “fang” (Facebook, Amazon, Neflix e Google, ndr). Tutti motivi per riallocare almeno una parte della componente azionaria dei portafogli da Wall Street alla noiosa ma meno rischiosa Europa.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Usa: tassi in rialzo rendono debito meno sostenibile

Calcio e finanza: chi sarà proprietario del Milan tra un anno?

Tassi stabili sui Bot a 6 mesi, a Wall Street ora si teme il 3% sul decennale

NEWSLETTER
Iscriviti
X