Bankitalia: servono diplomazia e buon senso con l’Ue

A
A
A

Il governatore Ignazio Visco ha parlato durante la relazione annuale, esortando il governo a fare di più per la crescita.

Marcello Astorri di Marcello Astorri31 maggio 2019 | 12:17

Moderare i toni con l’Europa e massimo impegno per abbassare lo spread, che zavorra la crescita. Sono le esortazioni del governatore Ignazio Visco, durante la presentazione della relazione annuale della Banca d’Italia. Più che impiegare risorse su sussidi e trasferimenti, ha detto in sostanza Visco, il governo dovrebbe cercare di intraprendere misure per stimolare l’attività economica, insieme a un’ampia riforma fiscale. Senza “addossare colpe all’Europa”. Per Bankitalia, se l’Italia fatica a riprendersi dagli anni della recessione è perché c’è un contesto “poco favorevole all’attività imprenditoriale”.

Intanto “il credito delle banche italiane continua a migliorare”, con il tasso di deterioramento dei finanziamenti sceso nel primo trimestre all’1,3%, un dato inferiore a quelli osservati prima della crisi. Riguardo i crediti deteriorati, invece, il governatore ha sostenuto la necessità di ricorrere, come avviene in altri paesi, a operatori specializzati come i fondi di turnaround, utili a fornire risorse per il rilancio delle aziende in difficoltà.


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Titoli di Stato, in aprile boom di acquisti dall’estero

Conto Arancio, mazzata di Bankitalia

Btp: che rivincita dopo il flop Italia

Carige, terremoto ai vertici

Capitali, 40 miliardi in fuga dall’Italia

Banche, calano le sofferenze. Ma attenzione ai titoli tossici

Bilanci delle sim e delle sgr, ecco che cosa cambia

Fondi comuni, che stangata in dieci anni

Bcc a una svolta, dite la vostra sulla nuova vigilanza

Arbitro bancario, ecco le reti nel mirino

Tutela del risparmio, audizione di Visco (Bankitalia) al Senato

Bufera su Bsi in Italia

Ubi Banca e Bper salgono in borsa dopo nota Bankitalia

Social lending made in Italy, cosa dice la nuova (?) legge

Banca d’Italia pubblica le attese Disposizioni in tema di social lending

Sanzioni per banche e manager, più poteri a Bankitalia

Intermediari e rischi, Bankitalia accetta suggerimenti fino al 18 dicembre

Bankitalia: 20 società in amministrazione straordinaria

Remunerazioni top presso banche e sim, Bankitalia detta le scadenze

Intermediari in difficoltà, da Bankitalia la lista delle procedure di amministrazione straordinaria

Banche, Visco: la vigilanza sta seguendo “casi gravi ma non gravissimi”

C’è più oro nei forzieri di Via Nazionale

Banche in affanno, sei nuove procedure da inizio anno

Vigilanza sugli intermediari, Bankitalia si riorganizza

Visco (Bankitalia): necessaria crescita e unione piena

Bankitalia: il reddito delle famiglie calerà ancora

Banche, Visco ritocca le garanzie per i finanziamenti dalla Bce

Bankitalia, un faro sugli stipendi dei manager

Promotori finanziari, la spinta arriva dai depositi

Spending review: bye bye Isvap e Covip, arriva l’Ivarp

Fiduciarie, con la riforma nuove regole antiriciclaggio

Ti può anche interessare

Il “buy” del consulente – 24/10/18, da Banca Generali a Danieli

I consigli giusti in diretta da Piazza Affari ...

Unicredit e Adiconsum sulla strada dell’educazione finanziaria

Percorso di educazione finanziaria online realizzato da Adiconsum nell’ambito del programma Noi&am ...

Borsa, l’inizio del 2019 è stato il migliore dal 1991

Sui mercati mondiali non si vedeva un inizio di anno così positivo dal 1991. Lo dice il gruppo banc ...