Deutsche Bank: l’utile netto in crescita a doppia cifra

A
A
A
di Redazione 27 Aprile 2022 | 08:10

Deutsche Bank ha archiviato il primo trimestre dell’esercizio in corso con un utile ante-imposte di 1,7 miliardi di euro, in rialzo del 4%, e un utile netto in aumento del 18% a 1,2 miliardi.

Il rendimento del patrimonio netto tangibile (RoTE) è ora dell’8.1%, il rapporto costi/ricavi al 73% è in calo rispetto al 77% del primo trimestre 2021 e l’utile è in crescita nonostante un aumento del 28% a 730 milioni dei prelievi fiscali a carico della banca.

“In questo trimestre abbiamo dimostrato la solidità e la resilienza della nostra Global Hausbank”, ha dichiarato il CEO Christian Sewing. “La priorità è stata quella di mettere i nostri clienti nelle condizioni di rispondere rapidamente agli eventi geo-politici e di proteggersi dai rischi. Tutte le nostre attività hanno raggiunto risultati in linea o al di là degli obiettivi e abbiamo prodotto l’utile trimestrale più elevato degli ultimi nove anni”.

James von Moltke, Chief Financial Officer, ha aggiunto: “In uno scenario sfidante, abbiamo riportato una crescita sia dei ricavi che degli utili in tutte le nostre attività core. I nostri ricavi trimestrali danno evidenza di un chiaro andamento verso i nostri obiettivi per il 2022. Crediamo che questo slancio, insieme a una continua disciplina sui costi e a una generazione organica di capitale, ci porti a essere ben posizionati per raggiungere i target 2022”.

Utile ante-imposte di 2.0 miliardi poi per la Core Bank (esclusa la Capitale Release Unit), RoTE post-tasse del 10.7% e rapporto costi/ricavi del 69% con crescita degli utili per tutte le attività:

  • Corporate Bank +25% a 291 milioni
  • Investment Bank +1% a 1.5 miliardi
  • Private Bank +54% a 419 milioni
  • Asset Management +12% a 206 milioni.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti
X