Cinque dettagli fondamentali per passare un inverno in eleganza

A
A
A
di Matteo Chiamenti 24 Gennaio 2018 | 16:26
Consigli utili per un professionista raffinato

Parafrasando Wall Street di Oliver Stone, si potrebbe dire che la consulenza non dorme mai, specie in inverno. Il periodo freddo è infatti quello tipicamente più carico di appuntamenti e incontri di lavoro; un momento che però concede parallelamente anche l’opportunità di adoperarsi con più attenzione alla cura della propria estetica, data la circostanza obbligata di dover abbondare con gli elementi che fanno parte del nostro look. Dobbiamo necessariamente coprirci, non c’è dubbio.

In virtù di questa considerazione, abbiamo pensato di proporvi una serie di elementi utili al professionista per emanciparsi con gusto dallo stile del private banker medio. Ecco i nostri appunti di eleganza.

Cappello mon amour
Consigliatissimi borsalino e lobbia, meno porkpie e trilby (più informali). Con le temperature basse il panama è purtroppo bandito, mentre lo zuccotto lo lasciamo ai ladri di Mamma ho perso l’aereo. Se avete voglia di un tocco in più di originalità, mantenendo una salvifica coerenza in termini di eleganza, ben venga la coppola, possibilmente in lana o tweed con richiami espliciti allo stile inglese.

Il panciotto
Chiamato anche corpetto, questo indumento dà il meglio di sé quando le temperature richiedono una particolare vestizione “a strati”. Elegante e quanto mai utile, abbinato alla cravatta giusta valorizzerà anche le silhouette più tondeggianti, a patto che si eviti l’effetto insaccato che creerebbe un risvolto tragicomico al vostro look. Per questo farselo fare su misura è fondamentale, quasi più di una giacca.

Colori caldi
Il banalotto accoppiamento giacca blu con camicia azzurra è sì versatile, ma estremamente noioso. In inverno è bello provare riscaldare gli occhi dei nostri interlocutori con delle tonalità di abito calde ma al tempo stesso discrete: no ai rossi accesi, sì al vinaccia tenue. Ideali il terra di Siena e l’ocra, magari abbinati a una bella cravatta con motivi paisley per giocare con i colori. Sempre con moderazione e buon gusto, mi raccomando.

Barbuti con stile
Se vi ha sempre stuzzicato l’idea di fare della barba un vostro punto di forza in termini di stile, probabilmente la stagione fredda è quella più indicata per prendere confidenza con il mondo dei tonsori. Lasciate perdere gli aggeggi da mille e più lame e imparate piuttosto a maneggiare un rasoio di sicurezza armato a dovere. Creme dai sentori autunnali e magari un bel dopobarba vintage si prenderanno cura di voi nel modo giusto. Non lasciate prendervi la mano dalla sperimentazione e adottate uno stile il più possibile sobrio e curato. Se proprio siete pigri potete affidarvi a un barbiere, ma dov’è il divertimento?

L’ombrello non è un dettaglio
Molto spesso non ci si fa caso, ma sono i dettagli a mandare in frantumi i buoni propositi di un look impeccabile. In inverno spesso piove e avere un ombrello a portata di mano diventa un fattore cruciale, in primis per non bagnarsi e in seconda analisi per aggiungere un ultimo tocco di stile alla nostra estetica anche nelle giornate più avverse dal punto di vista climatico. Non potete risolvere la questione con le sgargianti tonalità degli ombrelli in plasticaccia dei venditori ambulanti, compratevi due/tre accessori eleganti e di qualità. E vedete di non dimenticarli in giro.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Consulenti, Fee Only Summit: l’importanza del fintech nel vostro lavoro

Mps, due soluzioni per renderla appetibile

Consulenza e previdenza, il nodo dei costi e della trasparenza

NEWSLETTER
Iscriviti
X