Cinque dettagli fondamentali per passare un inverno in eleganza

A
A
A

Consigli utili per un professionista raffinato

Matteo Chiamenti di Matteo Chiamenti24 gennaio 2018 | 16:26

Parafrasando Wall Street di Oliver Stone, si potrebbe dire che la consulenza non dorme mai, specie in inverno. Il periodo freddo è infatti quello tipicamente più carico di appuntamenti e incontri di lavoro; un momento che però concede parallelamente anche l’opportunità di adoperarsi con più attenzione alla cura della propria estetica, data la circostanza obbligata di dover abbondare con gli elementi che fanno parte del nostro look. Dobbiamo necessariamente coprirci, non c’è dubbio.

In virtù di questa considerazione, abbiamo pensato di proporvi una serie di elementi utili al professionista per emanciparsi con gusto dallo stile del private banker medio. Ecco i nostri appunti di eleganza.

Cappello mon amour
Consigliatissimi borsalino e lobbia, meno porkpie e trilby (più informali). Con le temperature basse il panama è purtroppo bandito, mentre lo zuccotto lo lasciamo ai ladri di Mamma ho perso l’aereo. Se avete voglia di un tocco in più di originalità, mantenendo una salvifica coerenza in termini di eleganza, ben venga la coppola, possibilmente in lana o tweed con richiami espliciti allo stile inglese.

Il panciotto
Chiamato anche corpetto, questo indumento dà il meglio di sé quando le temperature richiedono una particolare vestizione “a strati”. Elegante e quanto mai utile, abbinato alla cravatta giusta valorizzerà anche le silhouette più tondeggianti, a patto che si eviti l’effetto insaccato che creerebbe un risvolto tragicomico al vostro look. Per questo farselo fare su misura è fondamentale, quasi più di una giacca.

Colori caldi
Il banalotto accoppiamento giacca blu con camicia azzurra è sì versatile, ma estremamente noioso. In inverno è bello provare riscaldare gli occhi dei nostri interlocutori con delle tonalità di abito calde ma al tempo stesso discrete: no ai rossi accesi, sì al vinaccia tenue. Ideali il terra di Siena e l’ocra, magari abbinati a una bella cravatta con motivi paisley per giocare con i colori. Sempre con moderazione e buon gusto, mi raccomando.

Barbuti con stile
Se vi ha sempre stuzzicato l’idea di fare della barba un vostro punto di forza in termini di stile, probabilmente la stagione fredda è quella più indicata per prendere confidenza con il mondo dei tonsori. Lasciate perdere gli aggeggi da mille e più lame e imparate piuttosto a maneggiare un rasoio di sicurezza armato a dovere. Creme dai sentori autunnali e magari un bel dopobarba vintage si prenderanno cura di voi nel modo giusto. Non lasciate prendervi la mano dalla sperimentazione e adottate uno stile il più possibile sobrio e curato. Se proprio siete pigri potete affidarvi a un barbiere, ma dov’è il divertimento?

L’ombrello non è un dettaglio
Molto spesso non ci si fa caso, ma sono i dettagli a mandare in frantumi i buoni propositi di un look impeccabile. In inverno spesso piove e avere un ombrello a portata di mano diventa un fattore cruciale, in primis per non bagnarsi e in seconda analisi per aggiungere un ultimo tocco di stile alla nostra estetica anche nelle giornate più avverse dal punto di vista climatico. Non potete risolvere la questione con le sgargianti tonalità degli ombrelli in plasticaccia dei venditori ambulanti, compratevi due/tre accessori eleganti e di qualità. E vedete di non dimenticarli in giro.


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

La consulenza è un gioco di squadra

Nuovi Pir, Doris boccia il governo

Mediolanum svela l’antidoto contro il male del fai-da-te

Consulenza noir: Nicaragua, i reali sauditi, il figlio di Gelli e un radiato

Mediolanum, il cliente in maglia rosa

Consulenza: il futuro delle Scf

Reti Champions League, collegamenti impossibili

Azimut, la raccolta è sempre un piacere

Tutto pronto per il Forum Nazionale sulla Consulenza Finanziaria

Consulenza e polizze vita, un corso per conoscerle meglio

Copernico Sim, la rivoluzione della consulenza evoluta

Quando la consulenza è una questione morale

Fineco, il titolo inciampa dopo il dietrofront di BlackRock

Consulenti, IWBank PI è pronta ad accelerare

Reti e consulenza, i pionieri della fee only

Dal prodotto al servizio: la consulenza finanziaria income based

Consulenza indipendente: botta e risposta con il neo Vice Presidente di AssoSCF

Consulenza finanziaria e costi: a ITForum una tavola rotonda per parlarne

Consulenti, i CF webinars sbarcano al Salone del Risparmio

ITForum Rimini 2019: Programma formativo sempre più ricco

Reti, raccolta ancora in marcia. Riparte il gestito

Salone del Risparmio, Legg Mason GAM: “Azioni: è giunto il tempo delle strategie unconstrained”

Reti e controversie, ecco quelle più coinvolte

Cosa Banksy può insegnare a un consulente finanziario

Scm Sim, la perdita triplica

Reti: come emozioni e scelte di investimento impattano sull’offerta

Consulenza, due contratti che sono due incubi

Consulenti autonomi e scf, c’è il corso di sopravvivenza

Questionari Mifid 2, i principi Esma sono ancora un miraggio

Banca Euromobiliare e la metafora spaziale

Il consulente incompetente

Azimut, ecco il nuovo dream team

Consulenza: ritorno al futuro

Ti può anche interessare

Banca Leonardo, reclutamento per le relazioni

Si rafforza il team di Padova con due relationship manager ...

Efg torna in utile e fa shopping in Australia

Chiusa l'integrazione con Bsi, Efg chiude in positivo il bilancio 2018. E adesso punta a rafforzarsi ...

Ambienta entra nel food e si aggiudica AromataGroup

Grazie a tre stabilimenti produttivi situati nel Nord Italia e un totale di 120 dipendenti, AromataG ...