Al via l’aumento di capitale di LVenture Group

A
A
A
Finanza Operativa di Finanza Operativa 20 Giugno 2016 | 16:15
Da oggi per circa due settimane sarà possibile sottoscrivere l’aumento di capitale fino a circa 5 milioni di euro di LVenture Group, holding di partecipazioni quotata sul mercato Mta di Borsa Italiana (dove al momento segna un ribasso di oltre il 6%). L’operazione, a detta del management, permetterà la crescita di un tech-hub d’eccellenza nella capitale italiana. Oltre a essere un modo per sostenere l’innovazione e la crescita economica, partecipare all’aumento di capitale della holding consente agli investitori anche di avere accesso ad importanti incentivi fiscali.

Nel dettaglio, 1,5 milioni di euro dell’aumento di capitale saranno sottoscritti da LV.EN. Holding S.r.l. – società controllante al 40,9% di LVenture Group. Le nuove azioni ordinarie sono offerte agli Azionisti ad un prezzo per azione di 0,512 euro, che per ciascuna nuova azione rappresenta uno sconto del 12,3% rispetto al TERP – Theoretical Ex Right Price – calcolato sulla base del prezzo di riferimento del 14 giugno 2016.

I diritti di opzione sono negoziabili in Borsa nel periodo compreso tra il 20 giugno e il 1 luglio 2016 (estremi inclusi) e potranno essere esercitati tra il 20 giugno e il 7 luglio 2016, estremi inclusi.

Attraverso questo aumento di capitale, LVenture Group potrà reperire nuove risorse finanziarie per accrescere il posizionamento della società tra i maggiori operatori nel settore del venture capital in Europa, ampliando il numero delle startup in portafoglio per raggiungere l’obiettivo di 77 partecipazioni nel 2019, al netto di exit e write off, e incrementando gli investimenti in quelle già partecipate. Il capitale raccolto con questo aumento verrà investito in startup tra il 2016 e il 2017.

La sottoscrizione di azioni di LVenture Group in aumento di capitale da diritto ad un importante credito d’imposta. Per le persone fisiche, la detrazione è del 19% sulla somma investita in nuove azioni (escluso l’acquisto dei diritti d’opzione), per le persone giuridiche, la deduzione ai fini IRES è pari al 20% (ulteriori dettagli).

Clicca qui per vedere l’intervista video a Luigi Capello, fondatore e Ceo di LVenture Group

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

4AIM Sicaf, sottoscritto aumento di capitale per 18,450 mln di euro

Frendy Energy, dividendo di 0,0058 euro e aumento di capitale gratuito

Utile più che raddoppiato per Frendy Energy

NEWSLETTER
Iscriviti
X