Italia, meno prestiti alle imprese e bot più cari

A
A
A
Avatar di Redazione 10 Maggio 2019 | 11:57

Continuano le notizie poco incoraggianti per il settore produttivo italiano.  I prestiti delle banche italiane alle imprese registrano un nuovo calo a marzo. Lo segnala la Banca d’Italia nel bollettino statistico ‘Banche e moneta’. I prestiti alle imprese non finanziarie calano dello 0,7% dopo la contrazione dello 0,2% registrata a febbraio.

Intanto nella giornata odierna è aumentato il costo del debito per il Bel Paese. Il Tesoro ha infatti venduto tutti i 6,5 miliardi di euro di BOT a 12 mesi in asta, con il tasso medio è in deciso rialzo a 0,122% contro lo 0,07% dell’asta dello scorso 10 aprile.

La domanda ha sfiorato 10,4 miliardi di euro.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Bankitalia: investitori esteri a caccia di Bot

Bot e Btp, la grande fuga

I bot vanno a segno, spread ancora giù

Ti può anche interessare

Riparte la corsa dello spread

Liberazione sì, ma di certo non dai timori dello spread. Lo scorso 25 aprile il differenziale in gi ...

Reti, i campioni del reclutamento a inizio anno

Nel mese di gennaio Azimut è prima con 14 financial advisor in più. Segue a distanza CheBanca! ...

Climate Change, rischi e opportunità dopo COP 25

Di seguito un commento di Perrine Dutronc, Groupe La Française Advisor – Sustainable Investing. ...

NEWSLETTER
Iscriviti
X