Ecco cosa sa il Fisco del tuo conto Paypal

A
A
A
di Redazione 2 Ottobre 2017 | 10:45

Anche Paypal finisce sotto l’occhio del Fisco. La possibilità dell’Agenzia delle Entrate di sapere quanti soldi ci sono dentro un conto estero viene facilitata da una serie di accordi internazionali con ben 90 Stati, accordi che, tra il 2017 e il 2018, verranno completati e resi esecutivi.

In questo modo, spiega il sito La Legge per Tutti, l’esistenza di conti correnti e la disponibilità di somme di denaro all’estero viene comunicata all’Anagrafe dei conti correnti, che già esiste per i conti italiani e che consente alle Entrate di conoscere ogni movimentazione bancaria. Ad aderire agli accordi saranno anche Anguilla, Aruba, Hong Kong, Montecarlo, Svizzera, Isole Vergini britanniche, Cayman, oltre a quelli dei principali Paesi europei.

All’interno dell’Anagrafe dei conti correnti – sezione, a sua volta, dell’Anagrafe tributaria – confluiscono già da oggi i dati dei conti correnti detenuti all’estero dai cittadini italiani in ben 49 Paesi che già dal 2016 hanno adottato lo standard di comunicazioni. Così, si legge sulle pagine del Sole24Ore, “Già da stamattina i database del Fisco italiano potranno contare su questi nuovi elementi, visto che la deadline di trasmissione per le amministrazioni finanziarie estere (e della nostra verso gli altri Stati aderenti all’accordo) era sabato 30 settembre”.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

L’Agenzia delle Entrate riconosce il beneficio fiscale delle Pmi innovative quotate su Aim

Isa, tre imprese italiane su 10 devastate dalla pandemia e ammazzate dallo Stato

Aim Italia, IR Top Consulting: importante mantenere gli incentivi fiscali per le Pmi innovative

NEWSLETTER
Iscriviti
X